wordpress visitors

Visto


Per entrare in Tanzania e' necessario ottenere il visto di ingresso. Per ottenere il visto al momento dell'arrivo e' sufficiente il passaporto, il quale deve essere valido per almeno 6 mesi oltre la data di ingresso.
Il visto e' valido per 3 mesi dalla data di rilascio. Il costo del visto e' il seguente:

Tipo di Visto: Ordinario/Turistico
Cittadini americani Cittadini non americani
US $100 US $50

Non e' necessario ottenere il visto prima della partenza in quanto il visto e' rilasciato all'arrivo presso uno qualunque dei seguenti porti di ingresso:
    Aeroporto Internazionale di Dar Es Salaam Aeroporto Internazionale Kilimanjaro. Questo e' il porto di ingresso per coloro che volano su Arusha senza fare scalo a Dar Es Salaam Aeroporto Internazionale di Zanzibar Posto di frontiera a Namanga, tra la Tanzania e il Kenya
Benche' non sia necessario, i cittadini italiani che desiderino ottenere il visto per la Tanzania prima della partenza, possono farne richiesta all'Ambasciata di Tanzania a Roma:

Embassy of the United Republic of Tanzania
Viale Cortina D'ampezzo 185
00135 Rome Italy
TEL: 06 334 85801, 02, 0
FAX: 06 334 85828




Salute


La partecipazione a un safari richiede una buona salute generale e benche' non sia richiesta nessuna preparazione particolare, una certa misura di impegno fisico potra' rendersi necessaria, soprattutto durante le escursioni a piedi.
Vi preghiamo di comunicarci anticipatamente qualunque condizione medica o restrizione alimentare di cui riteniate dobbiamo essere a conoscenza, al fine di garantire al meglio il vostro comfort durante il viaggio. A bordo del truck disponiamo di un frigorifero che puo' essere utilizzato per conservare particolari medicine a bassa temperatura.
Raccomandiamo vivamente di consultare un medico di fiducia per qualunque consiglio di tipo medico inerente al viaggio.
Il semplice cambio delle abitudini alimentari, dell'acqua e del clima, possono talvolta causare piccoli attacchi di diarrea. I problemi di stomaco sono infatti i disagi piu' frequenti registrati dai viaggiatori, soprattutto tra coloro che si recano ai tropici per la prima volta. Questi episodi possono variare da un semplice maldistomaco fino alla piu' seria diarrea, ma nella maggior parte dei casi si risolvono rapidamente senza conseguenze.
Prima di partire consultate il vostro medico di fiducia, il quale potra' prescrivervi efficaci trattamenti per le diarree batteriche.


Durante tutti i nostri viaggi, la sicurezza dei partecipanti rimane la nostra piu' alta priorita'. Nell'eventualita' remota che si verifichi un incidente, siamo attrezzati per valutare e stabilizzare una persona ferita in un luogo remoto e organizzare in sicurezza il suo trasferimento presso una struttura ospedaliera adeguata. Siamo infatti in possesso della certificazione di Wilderness First Responder (WFR), la piu' avanzata certificazione di pronto soccorso negli Stati Uniti per guide e operatori del settore dell'outdoor.

WILDERNESS MEDICINE of UTAH Lo staff di AdventurAfrica e' titolare della certificazione di Wilderness First Responder e CPR, conseguita attraverso regolare corso della Wilderness Medicine of Utah


Farmacia di Viaggio:
Questa e' la lista dei medicinali che vi consigliamo di portare con voi durante il viaggio:
    Medicinali antimalarici (si veda la sezione malaria, qui sotto) Antibiotici ad ampio spettro (Ciproxin, Amoxicillina) Sali reidratanti Antidiarroici (lorepamide) Antipiretici (aspirina, aceto acetilsalicilico, acetaminophen) Anti-infiammatori (Ibuprofen) Antistaminici (Loratadine, Benadryl) Pomate antibatteriche per piccole ferite (Bactroban) Creme solari Repellente per insetti a base di DEET Repellente per insetti a base di Permetrina Kit di pronto soccorso
Compatibilmente alle regole per il bagaglio a mano imposte dalle varie compagnie aeree, vi consigliamo di tenere i medicinali nel bagaglio a mano.


Vaccini:
Non ci sono vaccini obbligatori per l'ingresso in Tanzania. Vi consigliamo tuttavia di essere immunizzati, come minimo, contro le seguenti malattie:
    Febbre gialla Febbre tifoide Epatite A e B
Altre vaccinazioni utili, che potrete valutare con il vostro medico di fiducia, sono:
    Tetano e Difterite Poliomielite Morbillo-Orecchioni-Rosolia
Per maggiori informazioni relative ai vaccini consigliati per un viaggio in Tanzania, si puo' consultare il sito (in inglese): www.mdtravelhealth.com/destinations/africa/tanzania.php.


Malaria:
La malaria rimane il piu' importante rischio per la salute durante un viaggio in Tanzania, e si consiglia vivamente l'impiego della profilassi antimalarica.
La malaria e' una parassitosi trasmessa per via ematogena dalla femmina della zanzara Anofele.
Esistono diversi trattamenti antimalarici e, tra i piu' usati, citiamo il Malarone (atovaquone-proguanil) e il Lariam (mefluoquine). Sara' responsabilita' del vostro medico di fiducia indicarvi il piu' appropriato ma nel discutere le varie opzioni, vi consigliamo di tenere in considerazione quanto segue.
Il dosaggio del Malarone prevede una (1) pastiglia al giorno. Il trattamento con Malarone deve essere iniziato 1-2 giorni prima della partenza e deve essere continuato per 7 giorni dopo il rientro. Occasionalmente puo' causare effetti collaterali quali dolori di stomaco, nausea, vomito e malditesta.
Il dosaggio del Lariam prevede una (1) pastiglia alla settimana. Il trattamento con Lariam deve essere iniziato 2-3 settimane (3 dosi) prima della partenza e deve essere continuato per 4 settimane dopo il rientro. Alcuni degli effetti collaterali piu' comuni sono: malditesta, un leggero senso di ansieta' e, piu' comunemente, sogni particolarmente vividi.
Indipendentemente dal tipo di medicinale antimalarico usato, e' importante ricordarsi che la migliore protezione contro la malaria e' prevenire le punture delle zanzare, soprattutto dal tramonto all'alba, quando questi fastidiosi insetti sono piu' attivi. Come misure precauzionali consigliamo:
    Fare abbondante uso di repellenti per insetti a base di DEET A partire dall'imbrunire, vestirsi con camicie a maniche lunghe, pantaloni, scarpe chiuse e calze, favorendo colori chiari (le zanzare anofele infatti paiono essere attratte dai colori scuri). Coprire con particolare cura caviglie e gambe, poiche' le zanzare tendono a volare a questa altezza in cerca di cibo, e applicare il repellente anche alle caviglie sotto le calze
I parchi e le riserve del nord della Tanzania non sono considerate ad alto rischio per la trasmissione della malaria, la quale e' pressoche' assente a quote superiori ai 1800m. Il cratere di Ngorongoro (altitudine di 2200-2500m) e' considerato privo di malaria e si registrano pochissime zanzare nella maggior parte del Serengeti (quota 1500-1800m). I rischi maggiori si riscontrano a Zanzibar e nelle regioni basse della Tanzania.

Altri insetti possono essere una sgradita compagnia durante i safari. La mosca tsetse puo' essere responsabile per la trasmissione dei parassiti che causano la malattia del sonno, una malattia virale molto grave e potenzialmente mortale. Queste mosche sono attratte dai colori molto chiari, cosi' come da quelli scuri (in particolare il blu scuro), e che pertanto sono da evitare. Colori tenui e neutri, come il khaki, il marrone, il beige, il verde e il verde oliva, sono i colori da preferire durante il giorno. La mosca tsetse puo' mordere attraverso vestiti leggeri, pertanto si consigliano capi di tessuto spesso, o fittamente intrecciato. Non esistono repellenti che si siano rivelati efficaci nel tenere lontane le mosche tsetse.


Serpenti:
Benche' i serpenti siano estremamente difficili da osservare, e l'eventualita' di una morsicatura estremamente improbabile, i serpenti mantengono un posto fisso nella lista delle preoccupazioni di tutti i partecipanti a un safari.
In Tanzania sono presenti tutte le specie velenose piu' note e temute, come il puff adder, la vipera del Gabon, il mamba nero e verde, il boomslang, e diverse specie di cobra, tra le quali lo spitting cobra. Questi serpenti godono ovviamente di una pessima reputazione, ma difficilmente tra le loro vittime si annoverano i partecipanti di un safari.
Il miglior modo per evitare morsicature di serpenti e' prestare molta attenzione e rimanere costantemente vigili. Quando si cammina, e' necessario ispezionare accuratamente il terreno di fronte e lateralmente a noi. Evitare di fare il passo poggiando il piede in luoghi che non si possono controllare visivamente, e mai, MAI!, mettere le mani in luoghi inaccessibili alla vista. Non esistono serpenti cattivi, aggressivi o con un brutto carattere, -TUTTI- i serpenti prediligono evitare ogni interazione con gli esseri umani, e se percepiscono la nostra presenza prima di sentirsi minacciati o messi alle strette, si ritireranno prima ancora di essere notati. Quando non in uso, mantenete sempre chiuse le lampo dei bagagli e delle zanzariere delle tende, ed evitate accuratamente di camminare al buio intorno al campo, senza l'aiuto di una buona fonte di luce.


Cosa Portare


I safari sono vacanze molto informali e sara' utile cercare di portare con se' lo stretto necessario. Non ci sono molte occasioni per vestiti alla moda durante i safari, anche se ovviamente siete liberi di portare un vestito piu' elegante per una cena particolare. Per i safari e i campi tendati consigliamo vestiti comodi e pratici. La maggior parte dei lodge e dei campeggi attrezzati vi permettera' di lavare i vestiti con pochissima spesa da un giorno all'altro.
Le temperature variano dai 25 ai 30 gradi e le minime si aggirano intorno ai 10-15 gradi, ad eccezione della stagione fredda (Giugno, Luglio e Agosto), quando le minime raggiungono anche i 5 gradi. Il bordo del cratere Ngorongoro puo' essere sensibilmente piu' freddo durante la notte e al mattino, a causa della sua quota elevata (2500m).
Durante il giorno puo' esserci una grande variazione di temperatura, pertanto vi consigliamo di indossare piu' strati, in modo da poter variare il vostro abbigliamento al variare della temperatura. Al mattino potra' fare molto freddo, rendendo necessari pantaloni lunghi e pile/maglioni/felpe. Nelle ore piu' calde, invece, sara' piu' conveniente indossare pantaloni corti e magliette. Per i safari a piedi, si consigliano cappelli a tesa larga e creme solari.
Questa e' la lista di vestiti e accessori che vi consigliamo di mettere in bagaglio:

Abbigliamento:
    Comode scarpe per camminare (sandali tecnici, scarpe chiuse -tipo scarpe da ginnastica- e scarponcini leggeri) Sandali o ciabatte per doccia, facili da asciugare Calze traspiranti Biancheria Costume da bagno Pantaloncini corti Pantaloni leggeri da trekking (colori chiari) Magliette Camicie leggere a manica lunga (colori chiari) Pile o maglioncino leggero Pile o maglioncino pesante Giaccavento o capo antivento leggero Giacca anti pioggia Cappello per il sole Occhiali da sole Pigiama Guanti Copricapo in pile
Campeggio e Varie:
    Lampada frontale (una delle cose piu' importanti, non dimenticatela!) Toeletta personale Asciugamani Sacco a pelo (in grado di assicurare comfort fino a 5 gradi) Cuscino (opzionale ma consigliato) Una piccola sveglia a batterie Binocolo Macchina foto e videocamera con tutti gli accessori necessari (portate tutte le batterie di cui prevedete di aver bisogno, piu' un'adeguata riserva) Crema solare Repellente per insetti Copia del passaporto